• Andrea Zarattini

IL Valore dell' Annata

Che valore ha l’annata?

Quanto pesa nella valutazione complessiva di un vino? Non molto secondo me. Penso che sia uno dei fattori più sopravvalutati della critica.

Che senso ha attribuire ad una indicazione generica di qualità, basata su un andamento climatico comune ad un territorio (spesso vasto) una rilevanza fondamentale? Che senso ha aver a priori castrato una vendemmia come la 2014 quando un produttore come Roberto Conterno, oggi, la definisce tra sue migliori di sempre?


Potrei indicarvi almeno 10 etichette di Barolo o di Brunello 2014 che in verticale potrebbero spuntarla su vendemmie considerate migliori, dalle riviste o dalle guide. Sono certo che nel tempo la cenerentola 2014 diventerà uno dei millesimi che nelle degustazioni cieche stupirà.

La questione non è in sé la 2014, la 2009, la 2016 o la 2003, la questione è che sia meglio ascoltare chi ha fatto quel vino piuttosto che azzardare giudizi affrettati e sensazionalistici.


Ciascun vino ha una sua anima, ciascun produttore ha un suo modo di lavorare, ciascun terroir ha le sue peculiarità. Ogni bottiglia è capace di incredibili crescite e inarrestabili picchiate.

Un Sarmassa giudicato spigoloso può diventare armonioso e vellutato mentre un amichevole Cannubi potrà graffiare. Ho visto enologi di fama internazionale confondere in degustazione cieca un Barolo Monprivato della torrida 2003 con la perfetta 2001.

I miracoli non si fanno in cantina, il mediocre non diventa eccellente, ma i vini partiti con nascosti requisiti possono raggiungere la completezza con andamenti difficilmente prevedibili da un giornalista. Spesso il produttore può auspicarli, ma una parte di imponderabile esisterà sempre.

Oggi annate considerate minori regalano grandi soddisfazioni, senza andare indietro nei secoli: 2005 per il Barolo e 2006 per il Brunello.


Quindi, le indicazioni approssimative sulla qualità delle annate siano destinate a consumatori approssimativi.

Chi ama il vino ed il suo universo parli con i produttori, aspetti e assaggi.

Go BACK.png

WineZone Srl - P.iva 01593340050
Iscrizione al Registro Imprese di Asti n. 01593340050

R.E.A. AT-127805

Parlare Con Chi Fa Il Vino Mi Piace | Andrea Zarattini Wineview